Costituzione consorzio

Consorzio Protezione Civile
Regione Lugano Campagna

Missione

La protezione civile è un’organizzazione di secondo intervento del sistema integrato della protezione della popolazione. A tale proposito eroga prestazioni di sostegno alle istituzioni di primo intervento. Seguendo il concetto dell’intervento sussidiario, interviene principalmente per supportare le organizzazioni partner della protezione della popolazione in caso di catastrofi e situazioni d’emergenza di ampia portata e lunga durata.
La base giuridica è la legge federale sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile (LPPC), rispettivamente l’ordinanza sulla protezione civile (OPCi).
La protezione della popolazione ha lo scopo di proteggere la popolazione e le sue basi vitali in caso di catastrofe, in situazioni d’emergenza e in caso di conflitto armato nonché di contribuire a limitare e superare gli effetti di eventi dannosi.

Nella protezione della popolazione collaborano le seguenti organizzazioni partner:

a.  la polizia, responsabile del mantenimento  dell’ordine e della sicurezza;
b.  i pompieri, responsabili del salvataggio e della lotta contro i sinistri in generale;
c.  i servizi della sanità pubblica, compreso il soccorso d’urgenza, incaricati di fornire le prestazioni mediche alla popolazione;
d.  i servizi tecnici, responsabili del funzionamento dell’infrastruttura tecnica, in particolare dell’approvvigionamento di elettricità, acqua e gas, dello smaltimento dei rifiuti e della disponibilità delle vie di comunicazione e della telematica;
e.  la protezione civile, incaricata di proteggere la popolazione, assistere le persone in cerca di protezione, proteggere i beni culturali, sostenere gli organi di condotta e le altre organizzazioni partner nonché di svolgere lavori di ripristino e di pubblica utilità.

Dati storici

Fin dalla fine degli anni settanta si sentiva in Ticino la necessità di unire gli sforzi per poter creare una Protezione Civile più efficace e meglio organizzata.
Purtroppo la legge Federale prevedeva che ogni Comune con più di mille abitanti, o posizionato in una zona strategicamente a rischio, si organizzasse in modo autonomo la propria Protezione Civile.
Proprio in seguito ai grandi ostacoli organizzativi che si incontravano, un gruppo di dieci comuni della zona fondò nel 1972 un primo Ente di istruzione per militi di Protezione Civile:

 

Agno / Bioggio / Bironico / Caslano / Lamone / Melide / Pregassona / Rivera / Torricella-Taverne / Vezia


Nel 1976 si assiste ad una trasformazione.
Il Comune di Pregassona lascia l’Ente d’istruzione per andare a fondere con altri Comuni nella zona attorno a Lugano.
Da quegli anni si comincia a veder nascere delle vere e proprie regioni di Protezione Civile a livello ticinese, sostenute anche dall’Amministrazione Politica Cantonale.
Per la Regione Lugano Campagna si attenderà fino al 1988 per creare la costituzione, che approvata in ogni singolo Comune darà vita all’Ente vero e proprio solo a partire dal 1990.

 

Numero di abitanti

Numero di militi

Lista dei comuni

Aeroporto Lugano-Agno

Posizionato sulla valle del Vedeggio della nostra Regione, con un traffico annuo di ca. 154’000 passeggeri, con collegamenti principali verso Ginevra, Berna, Zurigo, Roma, Olbia.

Autostrada N 2 e Ferrovia FSS

Attraversano tutta la valle del Vedeggio della nostra Regione, anche vie principali di comunicazione tra il Nord e il Sud d’Europa.

Dogana di Ponte Tresa

Valico doganale tra Italia e Svizzera, giornalmente transitano in media da 15’000 tra pendolari, turisti e commercianti.

Capriasca

Parte Nord-Est della nostra Regione, è raggiungibile facilmente con strade cantonali e comunali.

Malcantone

Posizionato sulla parte Sud fino a Nord-Ovest della nostra Regione, è raggiungibile facilmente con strade cantonali e un po’ più difficilmente con strade comunali, questo dovuto alla morfologia del territorio.

Pericoli

La morfologia del territorio della Regione Lugano Campagna è molto variata nel suo insieme, all’interno dei propri confini possiamo quindi trovare zone pianeggianti, collinosi e montagnosi; risulta quindi evidente che i pericoli naturali che possono nascere sono di varia natura.
Non solo i pericoli possono derivare dalla natura, anche l’uomo può contribuire con le sue costruzioni e macchinari a mettere in pericolo la popolazione.
Negli anni il Consorzio PCi Regione Lugano Campagna è intervenuto all’interno dei propri confini per frane, siccità, allagamenti, servizio d’assistenza nella Case per Anziani, gestione del traffico sull’autostrada, fuoriuscita di sostanze pericolose da ditte e ricerca di persone.
Pertanto come risulterà ovvio, i militi della Regione Lugano Campagna non possono venir istruiti in un solo ambito ma è necessario che ci siano delle formazioni specifiche per ogni situazione, che in caso di chiamata possano intervenire a supporto dei Partners e a soccorso della popolazione; da qui la creazione all’interno del Consorzio Protezione Civile Lugano Campagna di 4 formazioni di primo intervento denominate Compagnie suddivise nel seguente modo: Stato Maggiore, Salvataggio, Assistenza, PBC, Logistica e Rinforzo Polizia.